C.I. Buggy – Trionfo di Gabrielli in F2.

Sì, quello di Dario Gabrielli è un vero e proprio trionfo. Domina qualifiche e gara facendo segnare anche il giro più veloce in finale. Prevediamo grandi festeggiamenti stasera per lui ed il suo numeroso fan club, bravo Dario! Alle sue spalle Giovanni Camamo con l'Agama e al terzo posto Maicol Scarpi su Mugen. Galleria Fotografica  

C.I. Buggy – In F1 Ravaglia direttamente dalla F2

E così Marco Ravaglia con la sua TLR VSA, Campione Italiano F2 2016, vince la sua prima gara tricolore nella categoria F1. Partito dalla prima posizione amministra egregiamente i 45 minuti tenendo a bada Alessandro Castoldi anche lui con TLR ed anche lui neo "promosso" in F1. Al terzo posto troviamo Gianmarco Franzolini con la sua Kyosho, che conquista il podio dopo essere partito dalla quinta posizione. Di Castoldi il giro più veloce in gara. Galleria Fotografica  

C.I. Buggy – Ongaro e la sua sinfonia finale

Altro week end perfetto per Davide Ongaro.  Dopo aver vinto la prima prova di Campionato Italiano di fine marzo a Corigliano Calabro, si ripete anche qui a Sacile. Quattro qualifiche vinte su quattro, finale dominata e giro veloce. Nelle prime battute della gara Riccardo Berton ha provato a mettere le ruote della sua Kyosho davanti a quelle del pilota Team Associated riuscendoci in un paio di occasioni, poi però Ongaro "gira l'interruttore" e prende il largo. Dietro di loro...

C.I. Buggy – Semifinali F1 e F2

Galleria Fotografica  

C.I. Buggy – Le semifinali expert: Ongaro e Berton

Pista selettiva e difficile anche per i big. Il solito Davide Ongaro vince con distacco la Semifinale A davanti al pilota JQ Racing Leonardo Valente e Mattia Polito con TLR. A sorpresa, escluso dalla finale Alex Zanchettin, che per un problema tecnico perde quasi due minuti in partenza. Nella Semifinale B Riccardo Berton (Kyosho) precede Marco Baruffolo (TLR) e Alessandro Remia (Kyosho).   Galleria Fotografica  

C.I. Buggy – Quarti di finale: le classifiche

Eccoci all'ultima giornata di gara della seconda prova del Campionato Italiano Off Road. Si comincia con lo svolgimento dei quarti di finale F1 e F2. Pubblichiamo le classifiche delle manches appena concluse. Galleria Fotografica  

C.I. Buggy – Ongaro dirige ancora l’orchestra, Trevisan e Gabrielli “primi violini”

Davide Ongaro chiude a doppia mandata il discorso della pole position, staccando il miglior crono assoluto di giornata, adottando una scelta di gomme quantomeno singolare. Per ora, a Riccardo Berton e ad Alex Zanchettin, restano solo le briciole. Domani la battaglia sarà sicuramente appassionante. Galleria Fotografica   Andrea Trevisan (Team Associated) e Dario Gabrielli (Mugen) sono il "pole boys" delle categorie F1 ed F2: "Stasera a letto presto ragazzi! Domani vi correrà dietro un sacco di gente!!"

Close Up della NB48.4 – OS – Proline di Zanchettin

E’ una delle novità della stagione 2017. La TEKNO RC NB48.4 è arrivata in Italia nella mani di Alex Zanchettin, per uno dei trasferimenti del mercato piloti invernale più eclatante. Alex è sicuramente uno dei piloti più veloci attualmente e la nuova NB48.4 sembra assecondarlo alla perfezione. Motorizzata con il nuovo O.S. e gommata Pro-Line ecco il Close Up della nuova nata di casa Tekno RC. GALLERIA FOTOGRAFICA

C.I. Buggy – Ongaro dirige l’orchestra anche in Q3

Davide Ongaro è inarrestabile. Domina anche questo round ipotecando la pole position della categoria Expert. Niente da fare per Riccardo Berton secondo e Davide Tortorici che bissa il terzo posto del secondo round. Galleria Fotografica   In F1 Andrea Trevisan si riprende il primo posto di queste qualifiche, mentre in F2 è la volta di Nicolò Grisenti che porta la sua HB Racing sul gradino più alto.

C.I. Buggy – Ongaro due su due

Davide Ongaro conferma proprio il suo momento di forma e fa di nuovo segnare il miglior tempo della categoria Expert. Alex Zanchettin con la sua Tekno prova ad impensierirlo al secondo posto. Al terzo di questo round sale Davide Tortorici con la HB Racing. Galleria Fotografica   In questa Q2 Riccardo Pasquetto supera Andrea Trevisan in F1, mentre Dario Gabrielli, sfondando la barriera degli 8 giri, resta saldamente al comando della classifica F2.