Shepherd Bull X8 1/8 buggy

Autore: Paolo. Pubblicato in Buggy 1/8 Nitro

iso_mirror_artwork_flat_1000

Dopo l’inaspettato annuncio di qualche settimana fa la casa tedesca Team Shepherd, fino ad oggi produttore di automodelli on road, presenata in anteprima le foto del loro primo modello 1/8 buggy, la Bull X8. Un modello dallo stile convenzionale anche se dalle foto si possono intravedere alcuni particolari innovativi, che creerà sicuramente tanta curiosità e attesa negli appassionati del settore. Non resta che vederla in pista!

rechts_shadow_1000

Fonte: Team Shepherd

SWORKz S350 EVO II

Autore: Paolo. Pubblicato in Buggy 1/8 Nitro

sworkz_evo2

Svelata al mondo la nuova SWORKs S350 EVO II

Nuovi ammortizzatori big nore 16mm, nuove molle ammortizzatori, nuovi bracci sospensioni ridisegnati,  trasmissioni rivista e alleggerita con cuscinetti 5x11mm  e nuovi omocinetici alleggeiriti, nuovi fuselli anteriori e posteriori, nuova piastra in alluminio per il fissaggio dei bracci anteriori superiori, sistema di filtro miscela flottante, nuovo tirante posteriore di irrigidimento in alluminio e nuove pastiglie freno.
Ecco tutte le novità

Fonte: Neobuggy.net

NEW M7WCS RED SERIES – LIMITED EDITION

Autore: Paolo. Pubblicato in OnRoad 1/8

We are proud to announce the release of our new 3.5 cc 1/8 on-road masterpiece of engineering, the M7WCS RED SERIES. The RED Series is a limited edition of the M7 WCS engine. It represents our highest quality and best performance on-road engine. The new engine boasts an additional tuning to the sleeve and to the crankshaft, besides the “traditional” tuning which characterises our entire product range. The main goal is to further increase engine power and top speed in order to guarantee the best performance. Furthermore, the M7WCS RED SERIES features a new red colored cooling head. It’s advisable to match the M7WCS RED Series with REDS 2113 pipe and L manifold or even better with REDS 2113 light pipe and TQ manifold.

Ty Tessmann World Champion

Autore: Paolo. Pubblicato in Buggy 1/8 Nitro

sat_tytrophy

Per qualche minuto sembrava che il dominio Tessmann-Hotbodies-Proline fosse terminato già alla prima curva della finale da 60 minuti. Un errore per Tessmann e il vantaggio di Ryan Maifield su tutti sembravano aver stravolto i valori che per 9 giorni la pista aveva mostrato a tutti: un Tessmann dominatore e un Maifield che in continua crescita che era arrivato a conquistare la casella n° 1 per la partenza della finale. La finale doveva essere una gara a due ma quell’errore di Tessmann sembrava dire il contrario. E invece un problema elettronico ha fermato Maifield e Ty ha recuperato la prima posizione per non mollarla più. Batlle, campione in carica, sembrava poterlo impensierire e comunque portare a casa il secondo posto ma una spenta per serbatoio vuoto nel giro del rifornimento lo ha relegato nelle retrovie. E così è stato Ryan Cavalieri alla guida del prototipo Associated (quello definitivo?) ha conquistare un meritato 2° posto per quanto di consistente ha fatto vedere durante tutto il mondiale. Terzo Carson Wernimont, giovane a mericano che negli ultimi minuti ha la meglio sull’australiano Kyle McBride.

Ma per noi italiani il vero risultato che conta è stato vedere l’immenso Alex Zanchettin prima conquistarsi la semifinale diretta e poi un posto nell’olimpo dei 12 dei del modellismo buggy. Una soddisfazione enorme inanzitutto per lui e suo padre Adriano e di riflesso anche per tutti noi che da tempo non vedevano il tricolore nelle classifiche di una finale mondiale buggy.

Fa sorridere leggere sulla pagina Facebook di un ex campione del mondo Statunitense, non presente al mondiale (tirate voi le conclusioni) che il pilota italiano è un “no name driver” (uno sconosciuto). Fa sorridere perchè Alex è sponsorizzato da due aziende statunitensi, TRL e Proline… Tutto sommato in USA qualcuno lo conosce…. Bravo ZANCA!!!

 

FinalResults