Novarossi Mantra è uno dei nuovi motori della casa di Monticelli Brusati lanciati nelle scorse settimane e pronti per affrontare la stagione 2018. Abbiamo avuto la fortuna di riceverne uno per analizzarlo e presentarlo nei dettagli e non ci siamo fatti sfuggire l’occasione.

Partiamo dai dati tecnici i quali ci fanno capire le principali caratteristiche del nuovo Mantra. A fronte della classica ed ovvia cilindrata di 3.49cc abbiamo un accoppiamento a 4 travasi, un albero da 14mm con cuscinetti anteriore e posteriore in acciaio. Fin qui nulla di eclatante ma il dato che manca, cioè quello riferito al rapporto tra alesaggio e corsa, è quello che rende questo motore unico e rivoluzionario per il marchio Novarossi.

Infatti con un alesaggio di 16,42mm e una corsa di 16,42mm il Mantra è il primo motore Novarossi a corsa quadra. Il primo a marchio Novarossi ma non il primo uscito dallo stabilimento bresciano. Molti si ricorderanno infatti il motore RB WS7 (e sue evoluzioni), prodotto appunto da Novarossi per RB, con il quale il marchio francese ha vinto tutto quello che c’era da vincere, rendendo il WS7 uno dei motori più vittoriosi di sempre.

E con tutta l’esperienza e la tecnica acquisita con quelle produzioni Novarossi ha prodotto ora il Mantra, che differisce dalla produzione passata solo per l’adozione di un albero da 14mm anziché 13mm e un sottotetto per candele “turbo”.

Il motore viene venduto nella classica scatola color blu ormai iconica per la Novarossi. Con il motore troviamo 3 venturi differenti da 6, 6.5 e 7mm e una candela CT06 indicata per l’uso con temperature da 10°C a 25°C.

La testa di raffreddamento non poteva che essere anodizzata nel classico viola Novarossi, e riporta una grafica superiore decisamente accattivante.

Il sottotesta ospita come detto candele coniche e monta un O-ring per il fissaggio al carter che riduce le vibrazioni e ha anche la funzione di tener lontano la polvere.

Il Tappo posteriore del carter presenta un inserto in acciaio per ridurre l’attrito con la biella aumentandone la durata.

L’Accoppiamento è realizzato con uno speciale ottone cromato che gli permette di avere una durezza maggiore e quindi una maggiore durata. Le luci di immissione miscela sono 4 con lavorazioni per ottimizzare il flusso.

L’Albero motore, di diametro 14mm, bilanciato con un inserto in tungsteno non presenta la classica goccia di silicone all’interno del condotto di aspirazione.

Novarossi quindi, con questo nuovo MANTRA, sceglie di lanciare un motore con caratteristiche fino ad ora mai presenti sui propri motori, ma forte di un’esperienza costruttiva precedentemente messa al servizio di terzi. Un motore pronto per la stagione 2018.

DATI TECNICI

Cilindrata: 3,49 cc
Max Potenza/Giri: 36.500 RPM
Alesaggio x corsa: 16,42×16,42 mm
Accoppiamento: 4 travasi
Cuscinetto posteriore: acciaio
Cuscinetto anteriore: acciaio
Albero: 14 mm – turbo
Carburatore: plastica – 9 mm – scorrimento
Candela: Turbo (C6TGC)
Scarico: posteriore
Tipo avviamento: esterno
Peso: 373 g
Miscela consigliata: 25% nitro