Vince Giaimo, titolo Expert a Tironi

Dopo una finale che prometteva scintille, in cui due piloti si sono dati battaglia per la vittoria per gran parte della gara, Francesco Tironi porta un altro titolo italiano nel carniere del team MZ. Partito con la necessità di fare gara su Giuseppe D’Angelo, giunto a pari punti dopo le prime due prove di Milazzo e Cassino, Tironi ha concluso al secondo posto dietro allo specialista di categoria Giaimo dopo che un inconveniente gli ha causato la perdita di quasi un giro.

Partono bene Tironi e D’Angelo, che brucia Giaimo e prova l’attacco al leader nei primissimi giri. Francesco riesce però a prendere spazio e già dopo 7 giri ha due secondi di vantaggio su D’Angelo, che ora deve fare i conti con l’arrembante Giaimo. Un errore sulla chicane veloce costa a Giuseppe la seconda piazza, mentre dopo 10 giri Tironi è già impegnato nei primi doppiaggi. Sin dal primo pieno è evidente che Tironi dovrà effettuare un rifornimento in più di D’Angelo, rientrato a 5′ per il primo pit-stop contro i 4′ di Francesco.

DKT-liveGT
Schepis-LiveGT
IFenix-LiveGT
BMT-LiveGT
Kair-LiveGT
Radiosistemi-LiveGT
Gimar-LiveGT

Il colpo di scena in chiave campionato arriva dopo 10 minuti di gara, quando il modello di D’Angelo impatta sulle barriere rompendosi. Giuseppe è costretto ai box, dove è necessario l’intervento dei suoi meccanici. Al terzo pieno, in testa alla gara, Tironi ha già un pieno di vantaggio su Giaimo e circa venti secondi su Luise in terza posizione. D’Angelo riprende la via della pista dopo tre minuti e mezzo trascorsi ai box, ma il suo modello sembra non essere al 100%.

Al 25′ il modello di Tironi si ammutolisce col motore ancora acceso, probabilmente a causa di un falso contatto della pila ricevente, e Giaimo passa in testa. Da quel momento le due posizioni di testa rimangono congelate, mentre prima Luise poi Bulla perdono la terza piazza per problemi tecnici e il terzo gradino del podio viene ereditato da Baruzzi che non lo lascerà fino alla fine. Tironi, che per vincere il campionato aveva solo bisogno di arrivare davanti a D’Angelo, decide di tirare i remi in barca e amministrare fino alla fine. Termina così, con Giaimo vincitore della terza prova davanti a Francesco che si laurea Campione Italiano e chiude una bellissima doppietta MZ, Baruzzi terzo e Beretta quarto davanti a Suardi.