www.modellismorc.net

A Teghesi il primo Net Racing Challenge

Fabrizio Teghesi ha trasformato la partenza dalla prima piazza in vittoria al primo trofeo Net Racing sulla pista di Palazzolo, nel cuore della Toscana. Il pilota di Prato è riuscito a recuperare la sua gara nonostante l’avvio della finale lo avesse visto commettere due errori nel corso del primo giro, e dover dunque rimontare diverse posizioni. Con Bucarelli in testa per i primi minuti, giunti al momento del primo rifornimento Fabrizio si è riportato sotto a Luca, complici alcuni errori dell’esperto aretino e un primo pieno davvero veloce da parte dei suoi meccanici. A Fabrizio, però, non è bastato riprendere la testa della corsa per essere tranquillo: a causa della strategia leggermente svantaggiosa rispetto a quella del suo inseguitore, sarebbe stato costretto a fermarsi per uno “splash&dash” nelle fasi conclusive della gara. Una volta giunto tale momento, però, Fabrizio aveva già accantonato un tesoretto di 26 secondi sulla SWorkz di Bucareli, ed ha potuto amministrare negli ultimi minuti fino a chiudere davanti a Luca con Fabianelli ottimo terzo.

_ric8552

“Sono soddisfatto, ho fatto un bel recupero” ha esordito Fabrizio, infreddolito ma felice, al termine dei 30 minuti di finale. Partito primo, due errori nel primo giro lo hanno relegato in fondo al gruppo con un pieno in più da effettuare rispetto al leader della gara, e una macchina con poco sterzo a causa del maggior grip che la pista ha iniziato a presentare col calare dell’umidità gli hanno reso più difficile l’impresa.”Per fortuna la pista mi piace molto” ha continuato lo storico alfiere Kyosho, accennando al fatto che non ha faticato ad adeguare il suo ritmo alle condizioni e anzi si è divertito nell’interpretare il ritmo del circuito, “e tutto è andato per il meglio, al terzo pieno ho capito che avevo margine per effettuare l’ultimo splash ed amministrare, e così ho fatto”.

_ric8372

Quello che abbiamo raggiunto dopo la finale era un Bucarelli visibilmente soddisfatto. Ammettendo che “più di così contro questo Teghesi non si poteva fare”, Luca ha attribuito a un pessimo giro – condito da ben quattro errori – la perdita di ogni chance di lottare per la gara. Ritrovatosi in testa dopo gli errori di Fabrizio nel primo giro e col vantaggio di dover effettuare un pieno in meno sui 30 minuti, il quarantacinquenne pilota S-Workz non è riuscito a difendersi dall’arrembante rientro della MP9 arancio-blu, nonostante modello e motore fossero “perfetti”. “La macchina ha solo bisogno di un pilota più forte”, ha scherzato a riguardo un comunque felice Buca, che non ha perso occasione per tessere le lodi dell’organizzazione e della pista.

_ric8591

Fabianelli ha finito in terza posizione una finale che lo aveva visto preoccupato allo start per il calare del sole che stava riducendo la visibilità. Preso nel traffico in partenza, Adriano ha iniziato a macinare giri fino ad arrivare ad una manciata di secondi dal duo di testa verso metà gara, quando i suoi timori si sono rivelati fondati a causa del sole che spariva dietro le bellissime colline che fanno da cornice al circuito, e la poca luce lo ha portato a commettere qualche errore di troppo. “Terzo senza provare va benissimo”, ha concluso poi, aggiungendo che forse una gomma più dura sarebbe stata una scelta migliore per ottenere più scorrevolezza e più trazione sul terreno umido.

_ric8202

Si conclude così una bellissima giornata di sport, sana rivalità e divertimento svolta in un clima di festa eccellente; da parte nostra ancora un ringraziamento a Niccolò, Stefano e i ragazzi di Net Racing e della pista di Palazzolo. Vi lasciamo con una foto di gruppo che rende superflua ogni altra parola!

linus
linushttps://www.modellismorc.net
Modellista e webmaster di ModellismoRC.net dalla notte dei tempi

Ultimi articoli

Latest news